Disbrigo Pratiche Funerarie
Roma Boccea

 

Cattolica Romana – Roma Pineta Sacchetti:
Compilazione Documenti legati ai Servizi Funebri

L’Agenzia Funebre Cattolica Romana si occupa anche del disbrigo pratiche funerarie, delle relative questioni burocratiche e della compilazione dei documenti più importanti, sollevandovi così dal gravoso incarico.

Il nostro principale obiettivo è rendere il meno traumatico e impegnativo possibile un momento così doloroso di coloro che si trovano ad affrontare la perdita di una persona cara.

I principali documenti legati ai servizi funebri e di trasporto sono i seguenti:

• lettera d’incarico
• dichiarazione sostitutiva
• permesso di trasporto
• autocertificazione di morte.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci, siamo a vostra completa disposizione! Cattolica Romana ha 3 sedi sul territorio romano, nelle zone di Boccea, Pineta Sacchetti di fronte al Policlinico Gemelli e a Casalotti (Zona Piazza Ormea).

“Morire non è nulla; non vivere è spaventoso.”
Victor Hugo

Assistenza Fiscale

Cattolica Romana affianca i propri clienti in relazione alla “Detrazione fiscale delle spese funebri ai fini IRPEF” (art. 433 del c.c. e dall’art. 13 bis, comma d del T.U. delle Imposte sui Redditi, approvato dal D.P.R. n. 917/86), il quale stabilisce in quale modo ed in quale misura è possibile detrarre le spese funebri sostenute dalla dichiarazione dei redditi.

Andiamo a conoscere nel dettaglio cosa prevede il servizio di assistenza fiscale proposto dalla nostra agenzia funebre:

“Secondo quanto stabilito e regolato dall’art. 433 del c.c. e dall’art. 13 bis, comma d) del T.U. delle Imposte sui Redditi (approvato dal D.P.R. n. 917/86), è possibile avvalersi di una detrazione fiscale in merito a spese funerarie sostenute nei seguenti termini:

– Le spese funebri sono detraibili dalle imposte sui redditi relativi all’anno solare nel quale sono state sostenute in misura del 19% per un importo non superiore a 1549,37€, per importi superiori a tale cifra, la detrazione sarà in misura del 19% di 1549,37€, per ogni decesso di un familiare compreso tra quelli qui sotto elencati (rif. art. 433 c.c.): il coniuge, i figli legittimi, legittimati, naturali, adottivi e, in loro mancanza, i discendenti prossimi, anche naturali, i genitori e, in loro mancanza, gi ascendenti prossimi, anche naturali, gli adottanti, i fratelli e le sorelle, i generi e le nuore, il suocero e la suocera

Se le spese sono state sostenute da più persone, l’importo massimo (1549,37€) può essere ripartito tra coloro i quali ne hanno diritto, e quindi detratto in proporzione dalla dichiarazione dei redditi di ciascuno degli aventi diritto, anche se la fattura è stata intestata ad una sola persona.

In questo caso, l’unico intestatario della suddetta fattura dovrà annotare e sottoscrivere su copia originale di quest’ultima una dichiarazione di ripartizione della spesa, specificando nomi dei co-partecipanti alla spesa stessa, i loro relativi codici fiscali e gli importi pagati, i quali dovranno conservare copia della suddetta fattura (rif. art. 3, comma 3 del D.P.R. 600/73)”.

N.B. Nonostante questo sito web sia aggiornato, Cattolica Romana declina ogni responsabilità sullo stato del reale aggiornamento dei testi delle norme regolanti l’argomento trattato, rimandando direttamente alle versioni vigenti pubblicate dagli organismi legiferanti preposti.

 Cattolica Romana Srl | Sede Legale: Via De Camillis 4/B, 00167 Roma | rea: 5775 | capitale: 10.000 €. | P. Iva: 01061231005 Privacy Policy e Cookies

si4web

© 2019 | All rights reserved